Biografia

Bio  

Nata a Roma, dopo la laurea in Economia e Commercio, Claudia Bellocchi inizia a svolgere, tra Roma e Buenos Aires, un'intensa attività di studio e di sperimentazione, che confluisce prevalentemente nelle sue opere di pittrice e scrittrice.
La ricerca personale l'ha portata ad una visione olistica della realtà e ad una profonda osservazione dell'animo umano, sia nella sua bellezza che nelle sue contraddizioni.
Un percorso espressivo che l’artista ha elaborato, sintesi della dimensione reale e di quella metafisica in un immaginario che vaga tra passato e quotidianità.
La scelta della tecnica espressiva e la molteplicità del segno creativo sono funzionali all’espressività emozionale, di cui l’opera è rivelazione viva.
Dalla pittura l’artista spazia nell’immagine con video ed installazioni fino ad arrivare all’esplorazione della parola scritta, che si fa azione nel linguaggio teatrale.
Lontano da qualsiasi approccio decorativo, l’atto creativo nasce e fiorisce: l’opera in piena autonomia è afferrabile nell’inafferrabile mistero significante del sé dello spettatore.
Collabora con la redazione argentina de “L’Italiano” - quotidiano per gli italiani nel mondo - e con magazine online Moto della Mente, Roma Cultura è inoltre autrice di poesie e di un corto teatrale “Notte Nera”.

 

Esposizioni